Support Wikipedia

 

     Stamps of Minerals, Gems and Meteorites

 

 

 

JADE

 

27 stamps

Le immagini sono ingrandite

 

"..le giade sono morbide, lisce e lucenti come la benevolenza; forti, compatte, belle come l'intelligenza; affilate ai bordi, senza essere taglienti, come la giustizia; brillanti e luminose, come la purezza; i suoi difetti, che sempre si mostrano in trasparenza, richiamano alla mente la sincerità; il suo iridescente splendore rappresenta il Paradiso e le note lunghe e chiare che emette quando la si percuote sono musica celeste..."

Confucio - 551 - 479 a.C.

 

image002

 

Il nome giada comprende indifferentemente due materiali molto resistenti, compatti, finemente granulari o fibrosi: giadeite e nefrite.

 

A rigor di termini, la giadeite è un minerale appartenente al gruppo dei pirosseni ed avente una composizione chimica ideale NaAlSi2O6.

 

La giadeite, tuttavia può trovarsi intimamente associata con almeno due pirosseni molto simili: acmite - NaFeSi2O6 - e diopside - NaMgSi2O6 -

I tre minerali possono formare soluzioni solide in tutte le proporzioni e quindi le variazioni delle proprietà della giadeite sono funzione delle proporzioni di ciascun pirosseno presente.

 

Se la composizione chimica del materiale è, ad esempio, intermedia fra acmite e giadeite - oppure fra acmite, diopside e giadeite - il materiale differisce per il suo aspetto e le sue caratteristiche dalla giadeite pura, ed è comunemente conosciuto come cloromelanite. Questo materiale ha colore variabile dal verde nerastro al nero e la presenza significativa di Fe2+ ne aumenta il peso specifico.

 

La definizione della nefrite è ancora più controversa.

Nei testi di mineralogia viene tradizionalmente menzionata come una varietà di actinolite, un membro del gruppo degli anfiboli.

 

Come la giadeite, però, l'actinolite - Ca2(Mg,Fe)5Si8O22(OH,F)2 - è così strettamente affine alla tremolite - Ca2Mg5Si8O22(OH,F)2 - che le loro caratteristiche ottiche e fisiche possono essere indistinguibili.

 

Il Mg2+ nella tremolite è comunemente sostituito dal Fe2+ e i due minerali, infatti, sfumano uno nell'altro. Il colore del materiale, tuttavia, indica la quantità di Fe2+ presente: nell'actinolite impartisce un colore da verde a grigio-verde, mentre la tremolite, povera in Fe2+, è normalmente da bianca a grigia.

 

Il fatto che la nefrite sia in realtà una varietà di due specie minerali ha indotto l'Associazione Mineralogica Internazionale [I.M.A.] a screditare la nefrite come una valida varietà mineralogica.

 

La giadeite presenta una grande varietà di colori: bianco, rosa, lilla, bruno, rosso, arancio, e, soprattutto, molte sfumature di verde. Spesso il colore varia in uno stesso pezzo, tanto come intensità e sfumature quanto come distribuzione: il colore più pregiato è un verde caldo simile a quello degli smeraldi più belli.

 

La nefrite presenta meno varietà di colori: verde, bianco rossastro o giallastro, grigio, marrone, spesso maculato.